Skip to content

Avellaneda Violenta: Ucciso tifoso del Gimnasia

6 dicembre 2010

 

-La Barra del Lobo venerdi sera-

Maximiliano Goñi aveva 31 anni ed era tifoso del Gimnasia La Plata, apparteneva al gruppo La Villa della barra del Gimnasia e abitava nella zona di Berisso nella perfieria sud della città. Venerdi la barra ufficiale del Lobo de La Plata era partita in pullman con destinazione Avellaneda, mentre Maximiliano e il suo gruppo sono partiti in treno della stazione La Plata.

Finita la partita con la sconffita del Lobo 0-2 che lo lascia sempre più in fondo alla classifica, Goñi e altri ragazzi del gruppo andavano a piedi per viale Pavon ma a circa un centinaio di metri della stazione Avellaneda si sono verificati degli scontri. All’inizio si pensava ad una agressione tra i gruppi (Racing e Gimnasia sono gemellati ma sembra che il gemellagio sia al capolinea, i tifosi del Racing hanno preso in giro quelli del Gimnasia cantando il coro “Se van para la B” “Andate in serie B”).

Alla fine la Polizia ha chiarito tutto, l’omicidio di Goñi non c’entra niente con il calcio ne con una faida tra tifosi, ad uccidere il tifoso del Gimnasia fu un gruppo di peruviani residenti nella zona, mentre la barra di Gimnasia camminava verso la stazione ferroviaria sono passati davanti ad un “conventillo” -casa popolare- ,  i tifosi del Gimnasia hanno cercato di rubare un piccolo impianto musicale Hi-Fi che i vicini avevano appoggiato su un tavolo mentre ascoltavano  musica sul marciapiede e nato un parapiglia finito quando Mario Zorrilla e uscito del “conventillo” con il ferro in mano sparando contro i tifosi del Gimnasia, Goñi e stato colpito allo stomaco ed e morto qualche ora dopo nel vicino Ospedale Dr Fiorito di Avellaneda.

Il Peruviano Zorrilla suo fratello Diego e il vicino di casa Jhony Moyano sono spariti dopo lo scontro e adesso sono ricercati della polizia di Buenos Aires per l’omicidio del tifoso.

Il gruppo più numeroso della tifoseria del Gimnasia si trovava già sul binario e sono saliti sul treno, hanno saputo della morte del tifoso quando il treno era in viaggio tra Quilmes e Berazategui e hanno cominciato distruggere il treno e rubare ai passeggeri “normali” i barras del Lobo si sono scontrati con la polizia, manganellate, proiettilli di gomma e gas al peperoncino, il treno e arrivato a La Plata con 4 ore di ritardo e i barras del Lobo sono stati tutti identificati.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: