Skip to content

Instituto de Cordoba: forte scambio di parole tra CT e il capo della barra

21 febbraio 2011

 

-Claudio Vivas C.T dell’Instituto di Cordoba-

Venerdi scorso dopo la rifinitura e prima della partenza per la trasferta di Parana, il CT dell’Instituto di Cordoba ha avuto un forte scambio di parole con il capo della barra.
Dopo aver parlato con i giornalisti Claudio Vivas si e trovato di fronte “EL NEGRO” Fabian Gaitan prima di rientrate nello spogliatoio, il capo della barra avrebbe “suggerito” qualcosa all’allenatore.

“Dopo 21 giornate mi vieni a dire cosa fare?? siamo terzi in classifica!!!” i toni si sono alzati “Vai via, non venire a fare il furbo con me, che di furbi come te ne ho fatto fuori tanti!!!!” “Via di qua perche ti spacco la faccia!!!” “Non ti picchio perche sei un vecchio di merda!!!!”
Il Barra ha risposto “Non ci sono problemi, prima o poi sistemiamo i conti, prima o poi ti veniamo a cercare!”
Vivas non ha paura, ha avuto gia qualche problema con quelli del Racing quando allenava in Serie A, adesso vuole riportare l’Instituto alla massima serie “Ho contratto fino al 18 giugno che e quando finisce questo campionato e penso solo a riportare l’Insituto in Serie A” .

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 21 febbraio 2011 22:20

    "Non ti picchio perchè sei un vecchio di merda!!!", mi pare che qualcuno lo gridò a Ulivieri nel lontano 2005… 😀

  2. 22 febbraio 2011 00:35

    Si ma questa volta e stato al contrario!!! e stato il CT a urlare al Barra!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: