Skip to content

Musica para lo’pibe’: Luis “Flaco” Spinetta -R.I.P-

8 febbraio 2012

Mercoledì pomeriggio triste per gli amanti del rock argentino, alle ore 17 di Buenos Aires si è spento Luis Alberto “EL FLACO” Spinetta.
EL FLACO era nato a Buenos Aires il 23 gennaio 1950 nel quartiere di Belgrano vicino allo stadio Monumental e per questo diventa un tifoso sfegatato del RIVER (Foto) dedicando una delle sue più famose canzone al grandissimo capitano del River Norberto Osvaldo “EL BETO” Alonso -El anillo del capitan Beto-.
Spinetta è stato un cantante, chitarrista, poeta, insomma e considerato uno dei genitori del ROCK NACIONAL (i primi che cantavano Rock in Spagnolo) il suo stile rock-blues-progressive-jazz ha fatto la storia della musica rock argentina con uno stile molto complesso sia per scrivere le opere musicali che i testi influenzati da scrittori,artiste e pensatori come Rimbaud, Van Gogh, Carl Gustav Jung, Sigmund Freud, Friedrich Nietzche, Focault, ecc.
Inizia la sua carriera con il gruppo ALMENDRA nel 1967, nel 1972 forma PESCADO RABIOSO,  nel 1974 INVISIBLE e dal 1977 alterna tra i suoi dischi come solista, la band Spinetta Jade e la rinascita degli ALMENDRA.
Il 4 dicembre 2009 celebra i suoi 40 anni di storia musicale in un mega-concerto che dura cinque nel quale suona con tutte le sue band.
Il 23 dicembre 2011 sull’account Twitter del suo figlio Dante pubblica una lettera affermando che sta lottando contro un cancro ai polmoni.
Purtroppo EL FLACO non c’e l’ha fatta, con lui se ne va un pezzo importante della storia della musica rock Argentina.
Non sono mai stato un grandissimo ammiratore del FLACO, ho solo un suo cd “ARTAUD” dei PESCADO RABIOSO 1973, l’ho preso perché avevo sentito il RIFF di POST-CRUCIFIXION un pezzo che suonavo con il mio gruppo con i compagni della scuola media (cercavo di fare rumore alla batteria), eravamo alla ricerca di cover da suonare e qualcuno aveva proposto questo pezzo.

POST-CRUCIFIXION:

Abrazame madre del dolor
Nunca estuve tan lejos de mi cuerpo
Abrazame que de la vida
Yo ya estoy repuesto

Abrazame madre, madre del dolor
Nunca estuve tan solo en este mundo
Abrazame … amanece
Y hay resignacion

Y en esta quietud
Que ronda a mi muerte
Siento presagios
de lo que vendrá

POST-CRUCIFIXION:

Stringimi madre del dolore
Non sono mai stato lontano dal mio corpo
Stringimi che  della vita
Sono già un ricambio
Stringimi madre,  madre del dolore
Non sono mai stato così solo in questo mondo
Stringimi … arriva l’alba
E c’è rassegnazione

E in questo silenzio
che avvolge la mia morte
io sento i presagi
di quello che arriverà

Hasta siempre FLACO riposa in pace!!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: