Skip to content

Interior Violento. Scontri a San Martìn de Mendoza e Santiago del Estero

14 marzo 2012

Come ogni settimana i campionati dell ‘ Interior ci regalano partite sospese, risse in campo, scontri fuori e dentro gli stadi. Quest’oggi ci occupiamo di due match, uno sospeso dopo nemmeno 20 minuti di gioco a San Martìn e l’altro interrotto per svariati minuti per intemperanze dei tifosi sugli spalti durante CA Estudiantes de Huaico Hondo – Union de Lugones, valida per il Torneo Argentino C.

 

  San Martín de Mendoza – Atlético Trinidad (Torneo Argentino B)

Ci troviamo a San Martin, la seconda città più importante della regione di Mendoza, a nord di Buenos Aires, allo stadio Josè General de San Martìn, dove per la 23ma giornata dell’ Argentino B si affrontavano i locali del San Martìn de Mendoza e l’ Atlètico Trinidad de San Juan. Al 20mo del primo dal settore occupato dalla barra locale della “Banda del Chacarero” , vengono lanciate pietre ed una bomba carta all’indirizzo del portiere ospite, Ignacio Diaz. La bomba esplode a pochi metri dall’ estremo difensore che si accascia a terra stordito. L’arbitro Walter Balza, dopo aver consultato i capitani delle due squadre, decide di non riprendere più il gioco tra le proteste del pubblico locale che continua a lanciare sul campo di tutto. Ora il San Martìn rischia la partita persa a tavolino e ulteriori punti di penalizzazione, che rischiano di pregiudicare il loro primo posto nella classifica Zona 7  dell’ Argentino B.

 

 CA Estudiantes – Unión de Lugones (Argentino C)

Passiamo ora nella città di Santiago del Estero, precisamente nel barrio di Huaico Hondo, dove per l’ Argentino C si affrontavano l’ Estudiantes di Huaico Hondo ed Union di Lugones. Sul risultato di 2 a 0 per gli ospiti scoppiano incidenti sulle tribune tra tifosi di casa e polizia, con conseguente lancio di oggetti in campo. Una pietra colpisce in testa un giocatore dell’ Union, Manuel Zurita, che è costretto a lasciare il campo in ambulanza per recarsi all’ ospedale, dove gli averranno applicati diversi punti di sutura. L’arbitro sospende momentaneamente il gioco e gli incidenti proseguono all’esterno dello stadio, dove verranno effettuati una decina di arresti. L’incontro dopo circa venti minuti, è ripreso, con l’ Estudiantes che è riuscito a riacciuffare il pareggio nel secondo tempo.

 

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: