Skip to content

Scusate il Ritardo. Interior Violento e si riparte di slancio!

3 aprile 2012

Lo so. E’ passato un weekend intero, è iniziata una nuova settimana, ed il blog è rimasto al palo, senza aggiornamenti. Ma purtroppo in questo periodo il tempo non è dalla parte del sottoscritto e con il nostro Bohemio ancora in vacanza, le notizie fresche tardano ad arrivare da oltreoceano.

Questa settimana (l’ultima senza il nostro Megadirettore argentino….) gli aggiornamenti cercheranno di esserci, anche se saranno postati un pò a rilento. Portate pazienza ancora qualche giorno cari lettori ed affezionati.

 

– La squadra del Tiro de Londres –

 

Non potevamo iniziare una nuova settimana con una notizia proveniente da Belèn (paesino di 11 mila anime nella provincia di Catamarca, nel nord ovesto del paese, a poche centinaia di chilometri dal confine cileno), dove si svolgeva il match tra i locali del Tiro de Londres e l’ Uniòn Aconquija, valida per il torneo di qualificazione del Campionato Provinciale di Catamarca. All’ andata gli ospiti si ero imposti per 3-1, e nel match giocato nel piccolo impianto di Belèn, l’ Uniòn spegne definitivavente le speranze del Tiro con il gol del pareggio ad un minuto dalla fine.

L’arbito, il signor  Claudio Orellano , a questo punto è costretto ad interrompere anzitempo il match, dato che si scatena la furia dei tifosi di casa, che cominciano a lanciare di tutto in campo e tentano addirittura di penetrare negli spogliatoi, cosa quasi rtiuscita in quanto vengono divelti cancelli e portoni che danno proprio lì! Gli scontri poi proseguono all’esterno dell’impianto con la polizia che fatica ad contenere la furia dei tifosi, sparando proiettili di gomma. Il bilancio finale parlerà di numerosi feriti da amobo le parti, tra cui 15 poliziotti, molti dei quali hanno subito profondi tagli in testa provocati dai mattoni lanciati dai barras locali.

Come ha dichiato a fine partita alla stampa il Commissario della Sicurezza locale Gustavo Gìmenez “Sapevamo dell’alto rischio della gara quindi abbiamo amdato ben 40 (!!!) poliziotti a mantenere l’ordine, cosa che ci è riuscita però solo in parte!” 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: