Skip to content

El Fantasma del Descenso: le origini del mito

30 giugno 2012

Ormai siamo a fine stagione, mancano solo le partite di ritorno degli spareggi “Promocion” e dopo il numero goliardico fatto dai tifosi del Newell’s verso i rivali del Rosario, in tanti di voi si chiedevano da dove salta fuori la storia de “El fantasma del Descenso“.  Abbiamo trovato in giro questo articolo della rivista EL GRAFICO del 1980-81
” IL FANTASMA SPAVENTA PICCOLI E GRANDI!”
Il titolo parla dell’ All Boys, del Tigre, del Quilmes, San Lorenzo, Independiente e Velez (da notare anche lo stile dei tifosi del San Lorenzo che adesso vanno tutti in tuta!)

Ma la squadra che ha dato origine a “el fantasma del descenso” è lo storico Platense, che oggi milita in serie B Metropolitana.
Il Platense nasce il 25 Maggio 1905 quando un gruppo di amici si sono riuniti in un Bar del barrio Recoleta per bere qualcosa e parlare, si decide tutti insieme di andare a Palermo a vedere la tradizionale corsa di cavalli e scommettere tutto su un cavallo chiamato Gay Simon della scuderia “Platense“, ovviamente il cavallo vince il tradizionale premi “25 de Mayo” e i ragazzi con i soldi della vincita decidono di comperare un pallone da calcio, la pompa per gonfiarlo e un set di magliette coi colori bianco e marrone (gli stessi colori della maglia del fantino della scuderia Platense). Nel 1908 il Platense aveva un campetto da calcio nel basso Recoleta vicino al fiume, e un giorno che si giocava sul campo infangato (provate ad immaginare una squadra coi colori bianco/marrone con le maglie sporche di fango…)  un giornalista scrisse  “I giocatori del Platense si sanno muovere benissimo sul fango sembrano proprio dei Calamari nel loro inchiostro!”. il commento culinario diviene poi il sopranome del Platense che viene battezzato come i Calamares.
Il Platense a fine degli anni ’30 lascia Recoleta per andare al quartiere di Saavedra ma a fine anni 70 lo stato si prende la terra dove c’era lo stadio per costruire una scuola ed il Platense si sposta a Vicente Lopez.
Ed e proprio allo stadio Ciudad de Vicente Lopez dove inizia la storia de “El fantasma del Descenso”. Dopo la retrocessione del 1971 il Platense ritorna in Serie A nel 1976 , nel 1977 si salva ai calci di rigori dopo lo spareggio contro il Lanus, nel 1978 i “descensos” vengono sospesi e si riparte nel 1979, con la serie A divisa in due gironi, le ultime due di ogni girone sono condannate a giocare un “CUADRANGULAR DE LA MUERTE“, il mini-torneo dove su 4 squadre si salva solo una, ed è il Platense a salvarsi condannando l’Atlanta, il Chacarita ed il Gimnasia La Plata alla serie B.

Da quello spareggio vinto ai calci di rigori col Lanus fino alla sua retrocessione avvenuta nel 1999, il Platense si salvò per più di venti anni di fila all’ultima giornata condannando alla B  squadre del livello del Racing e del San Lorenzo. Oltre a quella del 1979, un’altra storica salvezza avviene nel 1987. Nell’ ultima giornata Platense giocava al Monumental contro River Plate, il Temperley a +1 sui Calamares affronta il Rosario Central appena tornato della Serie B e ad un passo dal vincere il campionato Serie A (ai Canallas bastava il pareggio), al 35′ minuto del secondo tempo i giochi sembravano fatti, Temperley-Central 1-1 ed al Monumental River-Platense 2-0.
Il C.T. del Platense ci prova e manda in campo “El Pampa” Gambier, la prima palla che tocca fa gol siamo sul 2-1 al 43′ il Pampa pareggia, serve un miracolo che arriva al 48′ con la tripletta di Gambier, festa al Monumental, a Temperley il CT dei “Celestes” sviene, si va allo spareggio allo stadio dell’Huracan ed il Platense vince 2-0.

Al Monumental dopo lo storico 3-2 nasce il coro identificativo dei tifosi del Platense e che li accompagnerà fino al 1999.
Todos nos llaman el fantasma del descenso, porque Platense de primera no se va, todos los años aparece un pichi nuevo, y al descenso lo tenemos que mandar“(“Tutti ci chiamano il Fantasma del Descenso, perche il Platense non va mai via della Serie A, tutti gli anni appare un idiota nuovo, e dobbiamo spedirlo in serie B”)

Da quel lontano 1979 con il “Cuadrangular de la Muerte” fino ad oggi si parla del fantasma della retrocessione quando una squadra rischia veramente di andare giù. Riuscirà un altra squadra a superare le 22 salvezze storiche al fotofinish del Platense?
Quello che non abbiamo ancora capito e se veniva definioto fantasma perchè evitava la retrocessione all’ultimo minuto o perchè addirittura spediva gli altri in serie B. Tutto questo conta poco, il  Platense sarà sempre il Fantasma del Descenso!

-Platense 1979 vince il “cuadrangular de la muerte”-

-“El Pampa” Gambier e lo storico 3-2 al Monumental del 1987-

 -Il grande CALOI , NO! che 12?? siamo in 11 , Lei non ha mai sentito parlare del Fantasma del Descenso??-

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: