Skip to content

Quilmes: corteo funebre allo stadio per salutare il figlio dell’ ex boss della curva.

3 ottobre 2012

Ieri pomeriggio allo stadio Centenario di Quilmes giocavano per il campionato Primavera Quilmes – Union de Santa Fe e durante il primo tempo la partita è stata interrotta per circa cinque minuti per il corteo funebre.
Il fatto curioso è che il corteo funebre è stato autorizzato dai dirigenti del Quilmes (il presidente del Quilmes è Anibal Fernandez, ex Ministro dell’ Interno della presidentessa Cristina Fernandez de Kirchner e uomo forte dell’ ex Co.Pro.Se.De, l’osservatorio Argentino) e si sarebbe dovuto svolgere alle 13:30, dopo l’allenamento della prima squadra e prima del match del campionato primavera, ma si vede che i ragazzi non hanno fatto in tempo e sono entrati a partita iniziata, hanno fatto un giro per la curva ed hanno sparato in aria.
 “Mi sono cagato addosso!!” scrive il portiere dell’Union sul suo profilo facebook, l’arbitro ha deciso di sospendere momentaneamente la partita e Nestor Cravioto, il C.T. della primavera del Quilmes gli ha consigliato di attendere un attimo e poi ripartire altrimenti la cosa poteva degenerare. Il corteo funebre ha lasciato lo stadio dopo gli spari in aria, lasciando scritte sui muri della curva “Josesito Vive!”

Il ragazzo morto si chiamava Jose Maria Fernandez, aveva 15 anni ed è morto domenica scorsa quando la moto che guidava si è schiantata contro una volante della polizia di Buenos Aires, il ragazzo aveva appena rapinato con la pistola una coppia di ragazzini ed era in fuga da un’altra volante della polizia.
Jose o meglio “Josesito”, è figlio di Jose Maria Fernandez (padre e figlio avevano lo stesso nome…) ex capo della barra “Los Alamos” il g,ruppo che ha condotto la curva dei “Cerveceros” fino al 2010 quando hanno perso la leadership ai danni di quelli di Monte.
Questo è il secondo funerale del 2012 allo stadio Centenario, il primo c’è stato il 2 aprile prima di Quilmes – Aldosivi per la B Nacional,  curiosamente anche in quella occasione il morto era figlio di Jose Maria Fernandez, Moises,  ucciso da un poliziotto in borghese dopo che il ragazzo aveva puntato la pistola alla tempia del poliziotto cercando di rubargli la macchina, si vede che Jose Luis cresceva bene i suoi figli!
Dopo l’assassinato di Moises i ragazzi del gruppo “Los Alamos” hanno rubato tutte le armi del piccolo commissariato del quartiere Villa Argentina prima di dargli fuoco poi il giorno del funerale si sono presentati in 70 allo stadio due ore prima del match e hanno aperto il cancello entrando con la bara in campo per fare un giro!

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: