Skip to content

Rosario Central – Douglas Haig 1-3: tifosi “canallas” contestano la squadra e aggrediscono giocatori, un arresto

22 ottobre 2012

Momenti di tensione nel dopo partita di domenica al “Gigante de Arroyito” dove il Rosario Central è uscito sconfitto 1-3 contro il neo-promosso Douglas Haig di Pergamino ed a fine partita i tifosi contestano la squadra.

Sembrava una normalissima contestazione mentre i giocatori lasciavano lo spogliatoio per andare a prendere le loro macchine nel parcheggio (stiamo parlando dello stesso posto dove i dirigenti del Rosario avevano aggredito quelli del Independiente di Mendoza, 2 settimane fa…), i tifosi prima offendono l’attaccante Javier Toledo che si prende gli insulti e va via a testa bassa, discorso diverso per i difensori  Javier Yacuzzi e Carlos  Casteglione che sono stati avvicinanti da alcuni tifosi che hanno iniziato a contestarli e offenderli pesantemente.
Il fratello di Yacuzzi ha risposto ai tifosi e qualcuno in quel momento  perde la testa, volano spintoni, pugni, schiaffi e Cristian Yacuzzi, fratello del difensore, perde un dente!
La polizia è riuscita a fermare uno degli aggressori che è l’unico detenuto per ora, non si sa ancora il nome del tifoso arrestato e se era membro della barra brava o un “semplice” tifoso,  mentre Yacuzzi e Casteglione stanno valutando se lasciare il Rosario Central.

I tifosi del “Fogonero” di Pergamino fanno festa in curva ma non la passano bene fuori, come succede tutte le volte (ne avevamo già parlato) i tifosi vengono derubati degli oggetti personali (zaini, “trapos”, portafoglio, documenti) e le macchine vengono distrutte a pochi metri dalla polizia che guarda tranquilla  i tifosi del Rosario ed i vicini della zona attaccano i poveri tifosi ospiti.

Arrestato ex barra brava e dirigente per traffico di droghe:

La Polizia Federal ha arresto sabato sera nel Barrio Echesortu di Rosario Marcelo Jesus Barberis,  uno dei capi della Barra Brava del Rosario Central negli anni 80 ed ex dirigente della squadra nei primi anni 90.
Barberis aveva il passaporto spagnolo ed è stato accusato di traffico internazionale di droga.
Questo è un arresto per un caso di droga, a quanto pare un tentativo di inviare dei farmaci a Madrid“, ha detto un portavoce della Polizia Federal.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: