Skip to content

La “nuova” 12, pronta per il “superclasico” di Mar del Plata.

18 gennaio 2013
La 12

La 12 con Maxi e Mauro

Ormai ci siamo, mancano poche ore per il primo Superclasico tra Boca e River a Mar del Plata e LA 12 ha già stabilito il suo nuovo organigramma aziendale.
Come avevamo anticipato qualche giorno fa, c’è stata una riunione tra Mauro Martin e suo fratello durante una visita nel carcere di Villa Devoto, dove il leader ha lasciato nelle mani del “hermano” il comando de La 12, qualche giorno dopo un conclave nella periferia nord di Buenos Aires dove il latitante Maxi Mazzaro ha detto la sua e finalmente hanno fissato il nuovo organigramma de La 12.
Quindi Gabriel Martin e “Hulk”, l’ex guardia del corpo di Mauro Martin, sono entrambi i nuovi numeri capi della barra brava, sono stati scelti per monitorare la situazione e tenere tutto sotto controllo, sotto di loro si piazza Carlos Santa Cruz detto “Carlitos de Virreyes” (Virreyes è una località della periferia nord di Buenos Aires vicino il Tigre), uomo de La 12 de “El Abuelo” che ha un seguito di 200 persone disposte a tutto.
Carlitos iniziò con “El Abuelo” la sua carriera nella barra xeneize, poi divenne uomo di Di Zeo e quando Mauro arrivò al potere gli diede una mano per fare fuori l’uruguayo Richard. Oltre ai temibili 200, Carlos ha molti contatti con la polizia e i politici della provincia di Buenos Aires, il suo braccio destro si chiama  Carlos Armijo detto “El Gordo Lulù“, uomo molto rispettato e propenso a girare con il ferro in tasca, ha condotto e sparato nell’agguato de La 12 ufficiale contro i dissidenti nel marzo del 2009.

Uno scalino sotto “Carlitos de Virreyes” si piazzano Luis Arrieta detto “El Loco“, personaggio che arriva da Caseros nella periferia ovest apportando un gran numero di soldati alla caus. Oltre a frequentare i piani alti de La 12 è il capo della barra brava dell’Estudiantes di Buenos Aires (Squadra che milita in Primera B Metropolitana) e assieme a “Fido” (all’anagrafe Cristian Desbaux della zona di San Martin) non possono entrare in curva perche dopo la sparatoria di Santa Fè sono stati colpiti con el “derecho de admision”. Entrambi sono fedelissimi  di Mauro.
Un altro uomo scelto da Mauro è Oscar “Cacho” Otazù, uomo storico all’interno de La 12, lui a differenza degli altri non viene da nessun quartiere e non ha un gruppo di barras al seguito ma all’interno de l’organizzazione è fondamentale, controlla la logistica de la barra e ha degli agganci con la dirigenza del club.
Gli ultimi a chiudere il cerchio della nuova prima linea sono Jorge Villagarcia detto “Corbacho” storico membro de La 12 de Josè Barrita, condannato a 20 anni di carcere per l’omicidio di Walter Delgado e Angel Vallejos, due tifosi del River morti in un agguato dopo un Boca-River nel 1994 e Jose Luis Fernandez detto “El Melli” che all’epoca era fedelissimo dei fratelli Di Zeo, condannato assieme a loro per l’agguato ai tifosi del Chacarita nell’amichevole del 1999 a La Bombonera e appena uscì del carcere tornò in curva e diventò uomo di Martin.

Riusciranno tutti questi personaggi a difendere la leadership di Mauro e Maxi? Qualcuno di loro tenterà il colpaccio per diventare il nuovo numero 1?
El Superclasico di Mar del Plata sicuramente sarà un bel banco di prova.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: