Skip to content

Oeste Violento. Ituzaingo-Alem 0-1 sospesa al 35′ del secondo tempo, giocatori ospiti in fuga rischiano il linciaggio!

22 aprile 2013
La volante della Polizia data alle fiamme dai tifosi del Ituzaingo

La volante della Polizia data alle fiamme dai tifosi del Ituzaingo

La cronaca ci porta ad Ituzaingo (periferia ovest di Buenos Aires), allo Stadio del Club Ituzaingo per la Primera D la squadra locale affronta il Leandro N.Alem della vicina località di General Rodriguez in una sorte di Derby dell’ Ovest.
Il clima è molto teso, le autorità avevano consigliato di giocarla martedì alle 14 per avere meno pubblico locale (vi ricordiamo che nelle serie minori di Buenos Aires le trasferte sono vietate) ma qualche genio ha pensato che si poteva giocare di sabato con solo 80 poliziotti…

Il primo tempo finisce 0-0 ed i tifosi de “El Leon” offendono e minacciano i giocatori ospiti, al 29′ della ripresa gli ospiti passano in vantaggio e la tensione sale, dopo sei minuti alcuni tifosi dell’ Ituzaingo riescono ad entrare in campo, altri cercano di arrivare allo spogliatoio degli ospiti nel tentativo di aggredire i giocatori del Leandro Alem.
L’arbitro Pafundi decide di sospendere la partita tutti di corsa negli spogliatoi, alcuni giocatori e dirigenti del Leandro Alem riescono a fuggire con il pullman della squadra che deve fare manovra e uscire in contromano sotto una pioggia di sassi, pullman distrutto con l’autista che viene colpito al volto e alle braccia (finirà in ospedale con diverse fratture!), i giocatori meno fortunati restano dentro lo spogliatoio e devono attender l’arrivo del corpo speciale “Guardia de Infanteria” mentre fuori i tifosi locali si scontrano con la polizia, una volante viene data elle fiamme e dopo circa tre ore ritorna la calma con gli ospiti che possono lasciare lo stadio.

Per capire il perche di questo agguato bisogna andare indietro di ben 17 anni!
Era il 30 Novembre 1996 e l’Ituzaingo giocava in trasferta a Lujan (75km ad ovest di Buenos Aires) mentre il pullman della squadra attraversa la località di General Rodriguez riceve una pioggia di sassi, uno colpisce al volto Carlos Villalba (lo sfortunato giocatore morirà in ospedale) per i tifosi dell’ Ituzaingo gli autori della sassaiola erano della barra del Alem!
Questa era la prima volta dopo 17 anni che si affrontavano ad Ituzaingo, in settimana tifosi locali avevano dato fuoco ad uno degli ingressi dello stadio dell’ Alem lasciando una scritta sui muri esterni dello stadio dei “cugini” (NI OLVIDO NI PERDON! “non dimentichiamo, non perdoniamo!”) perciò che potesse succedere qualcosa lo sapevano tutti, tranne quelli che dovevano garantire l’ordine pubblico.

Per fortuna non dobbiamo lamentare una morte, come al solito nessun arresto, una volante data alle fiamme, un pullman devastato e l’autista del Alem come unico ferito

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 22 aprile 2013 18:25

    ho visto un paio di doc sulle barra brava in es…da youtube….belli ,anche quello di cantona nn e male…una cosa ma la faida martin de zeo come e finita visto che martin e dentro?’ciao grazie

  2. 23 aprile 2013 06:36

    Per ora è tutto fermo, tutto liscio ma il livello di attenzione è alto… Al comando c’è il fratello di Martin con altri tizi che formulano la cupola de LA 12….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: