Skip to content

Primera D. Muniz-San Miguel, partita sospesa per presenza di tifosi ospiti!

8 ottobre 2013
Partita sospesa allo stadio di Puerto Nuevo

Partita sospesa allo stadio di Puerto Nuevo

Per la prima dal 2007, anno nel quale viene messo in vigore l’assurdo divieto di trasferte per le categorie del calcio cadetto di Buenos Aires (Primera B, Primera C e Primera D), una partita viene sospesa per presenza di tifosi ospiti!
Siamo a Campana, a circa 80 km da Buenos Aires, allo stadio del Puerto Nuevo si gioca per la Primera D una sorta di mini-clasico tra Muniz e San Miguel.
Entrambe le squadre appartengono al distretto di San Miguel (anche se il San Miguel ha lo stadio nel distretto di Los Polvorines), tra Muniz e San Miguel ci sono due minuti di Metropolitana del Ferrocarril San Martin. Solitamente i “Rojos” del Muniz, non avendo uno stadio proprio, disputavano le proprie gare interne nel campo del Juventud Unida (altra squadra di San Miguel) ma da quest’anno si sono trasferiti a Campana (60km di distanza) perche l’affitto del campo costa meno.
In settimana i dirigenti del Muniz avevano lanciato un invito ai cittadini del distretto San Miguel di partecipare numerosi all’evento, mettendo a disposizione un settore “Neutrale” come fanno in Serie A, l’iniziativa è stata raccolta da circa 100 tifosi del San Miguel che si sono presentati in versione “casual” (anche se qualcuno aveva i pantaloncini della squadra… certe abitudini sono proprio dure da perdere, nda) allo stadio. Fin qui nulla di strano, il settore “neutrale” è in regola e la partita si può svolgere senza problemi.
Ma ecco che mentre le squadre sono nella fase del riscaldamento, da fuori lo stadio si sentono clacson e cori ed ecco che arrivano due pullman strapieni di tifosi del San Miguel, ma questi a differenza degli altri sono tutti con la maglia ed i colori sociali, trapos e bombos al seguito.
L’arbitro Edgardo Kopanchuk chiama dentro lo spogliatoio il Commissario Marcelo Paez il quale spiega all’arbitro la situazione e che con solo 10 poliziotti non riesce a garantire l’ordine pubblico, l’arbitro dopo aver ascoltato il commissario decide di non far disputare la partita.

Il Commissario rilascia un intervista sul sito del San Miguel:
-Perché è stata sospesa la partita?
-Si sono presentati tifosi del San Miguel con trapos, bombos e cantavano canzoni per incitare la loro squadra, esiste un divieto di trasferta imposto dall’ A.F.A. e dall’A.PRE.VI.DE quindi abbiamo deciso di non far disputare la partita per sicurezza.
-Se non arrivavano i due pullman con la barra la partita si sarebbe giocata?
-Guardi, io non ho un “tifosometro”, ma era evidente che dentro lo stadio c’erano tantissimi tifosi del San Miguel, quando gioca il Muniz allo stadio vengono meno di 20 persone, oggi ce n’erano più di un centinaio, ma erano “Neutrali” mentre quegli altri sono arrivati con striscioni, bandiere, trapos e bombos!

A parlare a nome del Club Muniz è l’ addetto stampa Luis Dos Santos “Abbiamo invitato tutti i tifosi del “Trueno Verde” (cosi è conosciuto il San Miguel) a godersi un pomeriggio di sport visto che purtroppo i ragazzi in casa giocano a porte chiuse, purtroppo non l’hanno capita e si sono presentati con trapos e bombos, una vera e propria “Hinchada”! “

L’ultimo a parlare con la stampa è il dirigente del San Miguel Juan Brabo “Noi non siamo gli organizzatori dell’evento, la gente deve capire che non si può andare in trasferta“. Il dirigente del San Miguel punta il dito contro quelli del Muniz “I dirigenti delle altre squadre devono capire che si gioca senza tifosi ospiti! La devono smettere di fare l’invito ai tifosi ospiti del San Miguel per cercare di fare l’incasso che gli permetta di andare avanti un paio di mesi!

Tifosi del Trueno Verde in Carovana

Tifosi del Trueno Verde in Carovana

Secondo il mio punto di vista i tifosi del Trueno Verde hanno fatto bene, anche se sicuramente adesso l’AFA e APREVIDE sanzioneranno il Club, ma non è possibile che da ormai 8 anni le trasferte siano vietate ed i settore ospiti chiusi.
Vi ricordo che in trasferta si può andare a rischio e pericolo personale (vedi il tifoso del Boca scoperto al Monumental pestato a sangue apparso nella foto sulla nostra pagina Facebook).
Purtroppo “El Ascenso” è stato dimenticato di tutti i giornalisti che sostengono la decisione di chiudere i settori ospiti nei campionati minori di Buenos Aires perchè c’e troppa violenza. Ma sono poi gli stessi che domenica si lamentavano perché River – Boca si è disputata senza tifosi ospiti.
Per noi hanno lo stesso diritto di andare a vedere la propria squadra in trasferta sia un tifoso del Muniz, del San Miguel o dello Yupanqui che LA 12, Los Borrachos del Tablon, La Butteler e tutte le barras della Primera Division.

Basta de “Neutrales”!
QUE VUELVAN LOS VISITANTES LA CONCHA DE SU MADRE!
GRONDONA ORTIVA!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: