Skip to content

News de La 12. Tornano i “Rafa Boys”, due fazioni de la “Oficial” trattano per evitare lo scontro.

22 febbraio 2014

12ofidiv

Domenica 22 febbraio  il Boca Juniors torna a giocare con il proprio pubblico a La Bombonera, torna La 12 in curva e tornano i dissidenti del Rafa Di Zeo.
A fine Novembre 2013 si sono seduti ad un tavolo, chiamati in causa da un ex commissario di polizia ed uomo di fiducia dei dirigenti del Boca, Rafa Di Zeo leader dei dissidenti e Fido Debaux il capo de La 12 Oficial. Bisognava trovare un accordo per farla finita con la faida interna che poteva siglare la fine de La 12 e creare problemi seri al club.
L’accordo prevedeva la pace nei tornei estivi e un rientro graduale degli uomini di Rafa a La Bombonera, 30 biglietti per la prima partita e 10 in più ogni domenica fino ad arrivare a 60, tutti nel terzo anello della Curva del Riachuelo (per intenderci tutti nel settore ospite, ormai vuoto per la stupida legge del divieto di trasferta, nda).

In settimana Rafa Di Zeo ha presentato un ricorso nei Tribunali di Buenos Aires chiedendo che gli venisse tolto il “derecho de admision” ma la cosa non è stata ben vista da La 12 Oficial. I ragazzi si sono riuniti Mercoledì sera e mentre Fido ed i gruppi di San Martin, Caseros ed i ragazzi de La Boca erano d’accordo con il rientro dei dissidenti, i ragazzi di San Justo e di Virreyes non volevano sapere nulla ed hanno promesso vendetta (nella sparatoria prima di San Lorenzo-Boca era morto Marcelo Carnevale appartenente a questo gruppo, nda).
Arrivata la notizia ai dirigenti del Boca, Fido ed i ragazzi de La Oficial sono stati subito contatti e minacciati di vedersi bloccare le tessere magnetiche, così da  lasciarli fuori dallo stadio se non si fossero messi d’accordo.

Nelle prime ore di venerdì sono arrivate le richieste dei ragazzi di Virreyes e San Justo per raggiungere “la pace”. Le richieste prevedono che le tessere che verranno date ai “dissidenti” siano consegnate loro prima della partita e restituite al club subito dopo la fine, vogliono altre 50 tessere (dato che non si vendono più biglietti, ora ci sono delle tessere magnetiche per accedere allo stadio, nda) , vogliono che il club ci paghi i loro abbonamenti mensili e in più vogliono 10.000 pesos (circa 1.000 euro) al mese per la famiglia di Marcelo Carnevale.

I ragazzi non hanno ancora avuto una risposta da Fido e dalla società, ma sembrerebbe che ci sia l’ok per raggiungere la pace. Una nuova faida a La Bombonera non converebbe a nessuno, La 12 rischia e tutti possono finire in galera, il Club rischierebbe una nuova chiusura dello stadio e dei guai con la giustizia.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: