Skip to content

I funerali di Grondona. Una festa, ma non per tutti.

4 agosto 2014

0011360018

 

Come ormai sapete tutti, la scorsa settimana si è spento all’età di 74 anni,  il boss del calcio argentino Julio Grondona.
Alla notizia della sua morte in giro per il paese, ci sono stati festeggiamenti, come se ci si fosse liberati di un tiranno.
Addirittura ci sono stati caroselli in alcuni quartieri di Buenos Aires dove si vedevano maglie e bandiere di diverse squadre sventolare insieme.

Tutte le tifoserie hanno festeggiato. Tranne una. Quella dell’ Arsenal Sarandì, la squadra fondata proprio da Grondona insieme a suo fratello Hector nel 1957.
L’ Arsenal (chiamata così proprio in onore della compagine inglese…) è forse tra le squadre meno seguite del calcio professionistico argentino. Prende i colori dall’ Independiente (per cui Julio non ha mai nascosto il suo tifo), dal Racing de Avellaneda (perchè è la squdra tifata da Hector fin da bambino) ed il disegno della maglia del River.
Nella sua storia retrocede una sola volta (1984) per poi essere ripescata nel 1990 senza una motivazione valida. Nel ’94 retrocede di nuovo ma a poche giornate dalla fine viene cambiato il regolamento e si salva grazie ad uno spareggio. Non ha uno stadio a norma fino al 2002 (quando una parte della tribuna crolla prima della finale dei Nacional B per la promozione, che vince tra l’altro), lo ristruttura e da il nome del presidente dell’ A.F.A. che è presente il giorno dell’inaugurazione in mezzo alla barra (foto). Arriva a vincere addirittura una Copa Sudamericana ed un Torneo di Clausura nel 2012 con una media spettatori di 2000 persone a partita.

tumblr_n9jnc0nZof1rjh70yo1_1280

Dicevamo dei funerali appunto. Il corteo funebre è passato in mezzo a strade deserte (foto), ma quando è arrivato a Sarandì, alcune decine di tifosi dell’ Arse, hanno accolto il feretro con bandiere e striscioni rossoazzurre.

 

518352152-Funeral-Held-for-Argentine-Soccer-Chief-Julio-Grondona

Addirittura i barras de LA MAFIA hanno esposto uno striscione di solidarietà alla famiglia ed ha fatto dei murales nei pressi del ponte Pueyrredòn dedicati al boss.

1406948983-argentinian-fifa-ex-vicepresident-julio-grondona-is-layed-to-rest_5423952

1 2 3

Tutto questo per farvi capire come i soldi possono comprare anche la passione dei tifosi, che nemmeno davanti all’ evidenza (calcio argentino in ostaggio di questo personaggio per 40 anni) si sono arresi dal difendere il suo nome.
Per qualche vittoria sul campo, anche uno dei popoli più passionali a livello calcistico, si venderebbe la madre al primo che passa.

453028738

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: