Skip to content

La favola dell’ Estacion Quequen.

19 settembre 2014
estacampeon

Estacion Quequen il giorno della promozione in B Nacional

A 560 km a Sud della città di Buenos Aires, nel distretto di Necochea, divisa dall’omonimo capoluogo dal fiume Quequen Grande si trova la città balneare di Quequen (il nome deriva del dialetto dei primi indios abitanti della zona Kem -Burroni -Ken-Alti).

Necochea a sx e Quequen a dx del fiume

Necochea a sinistra e Quequen a destra del fiume

La città venne fondata il 3 Agosto 1854 ed apparteneva al distretto di Loberia ma nel 1979 il Governo Militare decide di spostarla al distretto di Necochea.
Quequen vive del Porto dove vengono imbarcati i cereali (grano turco, soja e girasole) e delle spiagge di sabbia grossa che sono il paradiso per alcuni surfisti.

La ormai abbandonata Estacion Quequen

La ormai abbandonata Estacion Quequen

 

Estacion Quequen -Nacional B 88/89-

Estacion Quequen -Nacional B 88/89-

Il Club Social y Deportivo Estacion Quequen nasce il 18 Ottobre 1969 dalla fusione di due vecchi club della zona, il Juventud Unida ed il Progresista. I fondatori sono quasi tutti tifosi del Banfield e vengono scelti il bianco ed il verde come colori sociali.
La squadra vince la Liga de Necochea nel 1986 ed ottiene il diritto di partecipare al Torneo del Interior 87/88,  una vera maratona di partite che regalava un posto nei play-off della Primera B per una promozione in B Nacional (all’epoca non esisteva il Torneo Argentino A, al Nacional B veniva promossa la vincente della Primera B Metropolitana e le altre due promozioni si giocavano in due play-off di 8 squadre ciascuno con 2 squadre della B Metropolitane e 6 dall’ Interior). Quindi, come potrete notare, per una squadra dell’Interior venire promossa in B Nacional era una vera e propria impresa.

L’ Estacion Quequen era all’epoca un mix di giocatori con esperienza e giovani tutti dilettanti della Liga de Necochea allenata da Oreste Ortiz, che di giorno lavorava in un ferramenta e di sera allenava la prima squadra. Per affrontare il Torneo del Interior e per non fare una figuraccia, si decide di rinforzare la squadra con alcuni giocatori di categoria provenienti della Liga di Mar del Plata.
La squadra fa del suo stadio un fortino inespugnabile e riesce a vincere il girone eliminando Quilmes di Tres Arroyos, Defensa di Dolores, Los Del Clan di General Madariaga e l’ Alumni di Azul.
I dirigenti ed i tifosi sono contenti, l’ Estacion ha evitato la figuraccia e adesso se la gioca senza ptroppi pensieri con squadre che rappresentano città più importanti e con più storia calcistica. Ma i ragazzi di Oreste Ortiz hanno fame di calcio ed eliminano l’Estudiantes di Olavarria, il Deportivo Norte di Mar del Plata, il Ferrocarril Sud di Tandil e l’Argentino di Pehuajo riuscendo qualificarsi miracolosamente ai play off per un posto in B Nacional.

Per il primo turno dei Play Off, l’Estacion affronta il Sol de Mayo di Viedma, località alle porte della Patagonia,  perde 2-1 ma al ritorno ribalta il risultato imponendosi per 4-2 e passa il turno. In semifinale affronta l’ Almagro, squadra della B Metropolitana costruita per vincere il campionato ma che stecca l’ultima partita e si fa raggiungere in testa del Talleres de Escalada, perdendo poi lo spareggio ai rigori.
L’andata si gioca allo stadio del Rivadavia di Necochea, l’ Estacion vince 1-0 ma al ritorno a Buenos Aires è l’Almagro ad imporsi con lo stesso risultato e si va ai calci di rigori. Il portiere Javier Erasun diventa l’eroe parando due rigori, l’Estacion vince 8-7 ed arriva in finale contro l’ Olimpo di Bahia Blanca.
A Bahia finisce 1-1 con l’Olimpo squadra fortissima con tanti giocatori che avevano assaporato la Serie A quando c’erano i vecchi campionati di “Nacional A”, difesa rocciosa ed un attacco da categoria superiore con Schmidt e Palacio (il padre di Rodrigo).
Il ritorno si gioca sabato 5 giugno 1988, sempre allo Stadio del Rivadavia de Necochea e davanti a 10.000 spettatori.
A decidere la partita è un gol di Luis “Paco” Sanchez e dopo il triplice fischio dell’arbitro Ruben Padilla inizia la festa di tutta una città!
Camion e macchine in giro per la città festeggiano la storica promozione, festa fino a tarda serata e con i giocatori che verso la mezzanotte corrono per le spiagge della città in direzione della Madonna di Costa Bonita per ringraziarla.

Il sogno dell’ Estacion Quequen dura però solo un anno, il Nacional B è un torneo tosto e ci vogliono troppi soldi. Le casse languono, il club non si può permettere dei grandi rinforzi e la squadra fa fatica a vincere.
Esordisce a Santa Fe perdendo 2-0 contro il Colon, la prima vittoria arriva alla 12′ giornata quando batte 1-0 il Belgrano de Cordoba. La squadra riesce a pareggiare nel Chaco contro il Chaco For Ever (la squadra che vincerà il campionato battendo il Lanus nello spareggio promozione) con il risultato di 2-2 e con lo stesso risultato ottiene un punto prezioso nella visita all’ allora capolista Lanus.
Dopo un girone d’andata disastroso e chiuso all’ultimo posto, il mister Oreste Ortiz viene esonerato ed al suo posto arriva Hugo Zerr, un vecchio lupo del Nacional B. La squadra migliora tantissimo e chiude al 18 posto su 22, con 31 punti (3 punti sopra il Cipolletti terz’ultimo), in qualsiasi altro posto del mondo si sarebbe salvata miracolosamente ma in Argentina contano i promedios e l’Estacion retrocede alla Lega di Necochea, assieme a Chacarita e Temperley che retrocedono in B Metropolitana.
Nonostante la retrocessione, tanti ragazzi nati calcisticamente a Necochea hanno poi fatto una discreta carriera nel calcio che conta. I fratelli Carlos e Fabian Mainardi passarono al Lanus (con Fabian “El cabezon” che ha basato la sua carriera clacistica quasi tutta  con i Granates), il bomber Luis “Paco” Sanchez ha giocato nel Belgrano de Cordoba ed il portiere Julio “El Griego” Staropolis ha giocato nell’Aldosivi di Mar del Plata.

Due piccole note a margine.
L’ Estacion vanta ancora il primato di essere la squadra della località più piccola ad aver mai partecipato ad un campionato di Nacional B, con i circa 11.000 abitanti di Quequen.
Abitanti che la domenica affollavano quasi tutti il piccolo stadio della vicina Necochea. Non c’è mai stata la barra brava a portare il tifo per l’ Estacion ed il tifo era per lo più fatto di cori spontanei.
In trasferta non aveva seguito, se non qualche studente fuori sede  quando giocava a Buenos Aires.

L’Estacion Quequen era una squadra che tutti noi che siamo vissuti negli anni 80 abbiamo tifato con molta simpatia, una squadra di ragazzi di un paesino che con lavoro e sacrificio riescirono ad arrivare al calcio che conta.
Mi ricordo ancora il viaggio da Buenos Aires a Necochea (circa 600km) con mio padre e mio fratello nella vecchia Peugeot 504 per fare un week-end ed andare a vedere l’Estacion contro Banfield (finita 2-2). C’erano circa 10.000 persone allo stadio per sostenere i ragazzi che si giocavano una fetta importante della salvezza.

Una storia come quella dell’ Estacion non succederà mai più. Dopo i primi anni ’90 la politica ha rovinato le Ligas dell’ Interior, non conta più investire sui giovani, contano solo i politici corrotti che hanno soldi e per fare carriera politica investono nei club delle piccole città o di qualche paese comprando giocatori, partite ed arbitri.
Oggi il club continua a giocare nella Lega di Necochea, solo una volta 4 anni fa è riuscito a qualificarsi per il Torneo Argentino C ma venne eliminato al primo turno nella fase a gironi.

Uno dei pochi filmati (forse l’unico) dell’ Estacion Quequen di quando giocava nel Nacional B, per la 32 giornata allo stadio del Rivadavia de Necochea l’Union vince 2-0.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: